TIPS: Sessioni concorrenti di desktop remoto su Windows XP



E' ormai noto che Windows XP, pur includendo la funzionalita' di Desktop Remoto, non permetta piu' di una sessione attiva.
Questo significa che se un utente sta utilizzando la console locale ed un altro tenta di accedere al desktop da remoto, l'utente locale deve disconnettersi per permettere l'accesso all'utente remoto.
Questa limitazione era stata rimossa dalla versione beta del ServicePack 2 per WinXP, ma nella versione finale Microsoft ha fatto marcia indietro, forse perche' la EULA (End User License Agreement) permette l'utilizzo del sistema ad un solo utente alla volta.

E' quindi possibile abilitare questa comoda funzionalita' recuperando dalla vecchia versione del Service Pack 2 (la build 2055) i file che si occupano di gestire il desktop remoto.
I passi da seguire sono quindi:
  1. Scaricare termserv.zip e scompattarlo dove fa piu' comodo
  2. Riavviare in Safe Mode (necessario per disabilitare il System File Protection)
  3. Copiare il file termserv.dll presente nel file zip in %windir%System32 e in %windir%ServicePackFilesi386. Il secondo folder potrebbe non esistere. Cancellare termserv.dll dalla dllcache, presente in %windir%system32dllcache.
  4. Inserire il file Concurrent Sessions SP2.reg nel registro di sistema.
  5. Abilitare la funzionalita' di Fast User Switching. Andare in Control Panel -> User Accounts -> Change the way users log on or off e abilitare il Fast User Switching.
  6. Aprire il Group Policy Editor: Start Menu -> Run -> 'gpedit.msc'. In Computer Configuration -> Administrative Templates -> Windows Components -> Terminal Services modificare il valore 'Limit Number of Connections' settando il numero di connessioni concorrenti a 3 o piu'. Questo passo e' necessario per permettere la connessione contemporanea di piu' utenti remoti.
  7. Riavviare in modalita' normale e verificare la corretta funzionalita' del Desktop Remoto.
Se per qualche motivo qualcosa andasse storto nel file .zip e' presente il file termserv_sp2.dll che puo' essere utilizzato per riportare il sistema nella situazione iniziale, semplicemente rientrando in Safe Mode e sovrascrivendolo a termserv.dll.

Published: January 19 2006

  • category: