Minilab Konica Minolta R2 Super 700: disco pieno?



Ieri mi arriva una richiesta di aiuto inconsueta: un amico di un parente ha un laboratorio di sviluppo e stampa fotografica, e il fulcro dell'attività è un Minilab Konica Minolta R2 Super 700, una grossa apparecchiatura che permette di acquisire negativi e file di immagini e stamparli nei formati richiesti.

L'apparato è comandato da 2 normali PC: uno con installato Windows Xp e un software  Minolta, che si occupa di gestire l'acquisizione dei media e inoltrare le richieste di stampa, mentre un'altro, 'incastrato' all'interno dell'apparecchio, con installato Linux e che si occupa di gestire la stampa delle foto.



Da un paio di giorni a questa parte, l'accrocco in questione aveva misteriosamente smesso di funzionare correttamente: la calibratura della stampa non avveniva più e tutta un'altra serie di operazioni di manutenzione non venivano portate a termine, il che comportava una qualità di stampa che andava viavia peggiorando.

Il tecnico dell'assistenza Konica Minolta rispondeva alle richieste più o meno così:

"Posso occuparmi solo del PC con windows Xp, di linux non capisco niente (!!!), e poi l'apparato ha più di 10 anni e potreste anche pensare a un aggiornamento"
A questo punto mi viene chiesto come ultima spiaggia di provare a dare uno sguardo.

Per prima cosa, individuo il secondo PC inbullonato nella base dell'apparato di stampa: infilandomi all'interno riesco a trovare le porte VGA e quelle PS2 di mouse e tastiera.

Una volta collegati i device, mi si presenta davanti agli occhi una schermata familiare:


Trattasi di una vetusta RedHat 5.2 in giapponese :-)

man rm, in giapponese!
Balza subito all'occhio un bel messaggio di errore:
Not enogh free space on a disk
Clean-up the disk

riferito al device /dev/hda7.

Un rapido df -h mostra che la partizione con mountpoint su /RDIF (circa 1 GB) ha lo spazio libero ridotto a zero.

La directory in questione sembra contenere esclusivamente file di log delle operazioni di stampa e manutenzione, di cui alcuni risalgono addirittura al 2003!

A quanto pare, non riuscendo a scrivere ulteriori file di log, le procedure di maintenance non venivano portate a termine.
Tra tutte le procedure in questione, la Minolta non ha ovviamente pensato a inserirne una che periodicamente cancellasse i log più vecchi. ;-)

Con un rapido colpo di rm (previo ovviamente backup) rimuovo tutti i vecchi log e magicamente il minilab ricomincia a lavorare correttamente.

Prima di staccare monitor e tastiera, mi premuro di inserire un semplice script in /etc/cron.weekly che si occupa di rimuovere i vecchi log da /RDIF.

Dubito che il tutto possa servire a qualcuno dei lettori, ma non si sa mai! :-D

Published: February 17 2013

  • category: